8 risposte

  1. Info
    19 maggio 2011

    stasera una bella patata brava non me la toglie nessuno:)

    Rispondi

  2. Francesca Lo Schiavo
    21 settembre 2011

    sono daccordissimo!
    credo che alle donne preoccupi l’odore che lascia

    Rispondi

  3. chiara
    8 novembre 2013

    ciao!!e per quanto riguarda la formazione di aria nella pancia e il fritto??ne sai qualcosa di questo argomento??

    Rispondi

    • dietaenutrizione
      12 novembre 2013

      Salve Chiara,
      non è una cosa che accade sempre, è molto soggettivo. Sicuramente se ci sono problemi al fegato gravi il fritto è sconsigliato. Se lo associ con una bella insalata verde drenante non dovresti avere problemi di gonfiore. Prova e fammi sapere. un saluto LN

      Rispondi

  4. Fabio
    26 dicembre 2013

    E per quanto riguarda la cottura dell’olio in forno? Dovrei mangiare cibi cotti massimo a 180°, giusto? – Poi mi chiedevo, come si fa a non superare il punto di fumo? Voglio dire, una persona generalmente non ha in casa il termometro da cucina, non c’è un modo più “ad occhio”?

    Rispondi

    • dietaenutrizione
      27 dicembre 2013

      Salve Fabio, si per il forno è simile la storia per l’olio.
      Per non superare il punto di fumo a occhio come si fa? In pratica te ne accorgi, perchè non devi mettere il gas molto alto, se l’olio comincia a “fumare” emette una sostanza acre e fastidiosa pungente alla gola, quindi significa che lo hai superato.
      Per capire quand’è il momento giusto per cuocere se non hai il termometro si usa un piccolo rametto di rosmarino o una foglia di salvia. La immergi nell’olio bollente, quando cominciano ad uscire delle piccole bollicine intorno alla foglia l’olio ha raggiunto la temperatura per friggere gli alimenti.
      un saluto grazie per seguirmi! 🙂 Buon Anno!

      Rispondi

      • Fabio
        27 dicembre 2013

        Grazie! Buon anno a te! 🙂

        Rispondi

  5. Antonietta La Marca
    14 febbraio 2017

    Un metodo per non raggiungere il punto fumo c’è, bisognasse usare i coperchi royal cooking,che controllano la temperatura durante la cottura.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
dispositivo portatile pc desktop