5 risposte

  1. musso roberto
    3 febbraio 2013

    Preg.mo dott.NEMI la mia richiesta è quella di conoscere gli alimenti permessi e quelli vietati per la malattia diverticolare anche perchè sentiti diversi pareri al riguardo si contraddicono. Le sarei grato se riuscissi ad avere una risposta definitiva

    Rispondi

    • dietaenutrizione
      4 febbraio 2013

      Buongiorno sig. Roberto.
      Direi che quelli totalmente vietati, come saprà meglio di me, sono i frutti o gli alimenti che contengono semi e semini perchè possono andare a finire nel diverticolo e quindi creare infiammazione (diverticolite). Per quanto riguarda gli altri alimenti, bisogna ricordare che siccome ogni persona è diversa dall’altra, anche a livello di costituzione, c’è anche una valutazione soggettiva rispetto alla scelta degli alimenti. Un saluto, dr. LNemi

      Rispondi

  2. salvatore
    28 giugno 2014

    Il primo attacco di diverticolite lo avuto 1 mese fa con ricovero. Curata con antibiotici via flebo. T.a.c ed ecografia hanno convalidato la diagnosi.
    A distanza di un mese di ripresenta, nonostante mi sia attenuto alla terapia. Nuovamente antibiotici via orale, raggi X per scongiurare la perforazione. terapia immediata al primo sintomo. Non ricovero Fortunatamente, anche se teoricamente e da protocollo necessaria.
    Adesso ho paura che ritorni più tosta di prima. Sto facendo una dieta semi liquida almeno per 10 gg. E continuando la terapia antibiotica con Augmentin 1 bustina ogni 8 ore associato a Levoxacin 500mg una ogni 24h.
    Che altro posso fare per evitare una recidiva?

    Rispondi

    • dietaenutrizione
      2 luglio 2014

      buon pomeriggio Salvatore,
      così a distanza senza conoscerla è un pò difficile darle dei consigli. Continui la terapia che le hanno dato, con la dieta semiliquida, beva molta acqua, non mangi verdure con molte fibre come indicato nell’articolo, ma molto meglio sono le verdure con fibra solubile come le zucchine. Eviti tutto ciò che contiene semi e semini per evitare altre infiammazioni.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
dispositivo portatile pc desktop